GRAN TOUR DEL MADAGASCAR

GRAN TOUR DEL MADAGASCAR
Tipologia:
Tour
Periodo:
22 aprile 17 giorni trasferimenti volo e programma
Durata:
7 giorni e oltre
Partenza
Valle d'Aosta
€ 4.690,00
scarica volantino

Programma

PER IL LUNGO PONTE DI PRIMAVERA…

GRAN  TOUR  MADAGASCAR

LA GRANDE ISOLA

 

DALL’IMMENSO SUD CON I SUOI SCONFINATI PAESAGGI AL LUSSUREGGIANTE EST PASSANDO PER L’OVEST DALLA LUCE DOLCE E SUADENTE. UNA TERRA AFFASCINANTE DALLE FORTI TRADIZIONI, UN ITINERARIO RICCO ED AVVINCENTE!

 

DAL 22 APRILE ALL’ 8 MAGGIO 2019

17 GIORNI

ASPETTI NATURALISTICI E PRATICI

Un tour del madagascar è un qualcosa che non si può spiegare in qualche rigo...bisogna viverlo. Questa proposta di tour permette di vivere una realtà completamente diversa dalla nostra, respirare profumi di altri tempi e incontrare persone che sembrano vivere in un altro mondo. Durante il tour saranno molte le volte che rimarrete stupiti dalla natura che in Madagascar vi avvolge, vi conquista e vi fa innamorare. Volutamente abbiamo inserito in programma, per chi lo volesse, qualche pomeriggio a disposizione, in modo tale che potrete vivere Il Madagascar con i giusti tempi, senza troppe corse da un punto a quello successivo, senza trascorrere le giornate in trasferimento, ma anzi avere a vostra disposizione il tempo necessario per rendersi conto di dove si è, magari cogliendo l’occasione di approfondire la conoscenza di alcune aree, o perché no, per tirare il fiato e rilassandosi prima di proseguire per la prossima tappa. Buon Madagascar a tutti voi!

 

PROGRAMMA DI VIAGGIO

 

1° giorno –        AOSTA / ANTANANARIVO                                                                        .

Incontro con i signori partecipanti nei luoghi convenuti e partenza con bus riservato per l’aeroporto di Milano. Successivamente partenza con voli di linea per Antananarivo. Pasti intrattenimento e pernottamento a bordo.

 

 

2° giorno         ANTANANARIVO                                                                                .

Arrivo nel pomeriggio. Disbrigo delle formalità d’ingresso. Incontro con l’assistente locale e trasferimento in hotel. Pomeriggio a disposizione per il relax. Cena e pernottamento in Hotel.

 

 

 

3° giorno      ANTANANARIVO / ANDASIBE                                                               .    

Prima colazione e partenza per la scoperta dell’Antsiraka con sosta a Marozevo, visita alla piccola riserva di « MADAGASCAR EXOTIC » o « Peyrieras », anteprima di: camaleonti, coccodrilli, serpenti, farfalle, pipistrelli ed avere il primo contatto con i simpatici lemuri.

Proseguimento per Andasibe, pranzo in hotel. Nel pomeriggio, tour nella riserva privata di Vakona per vedere il famoso « Cryptocropta ferox » o Fosa, e gli uccelli dell’Est, per poi avere il primo contatto con i simpatici lemuri.

Cena e pernottamento in hotel.

 

 

 

 

4° giorno        ANDASIBE – PARCO NAZIONALE DI ANALAMAZAOTRA                   .                                        

Prima colazione e giornata dedicata alla visita della riserva, un’area protetta situata nella provincia di Tamatave, tra i 930 metri e i 1.040 metri di altitudine, con un clima tropicale umido dalla temperatura che varia tra i 10°C e i 27°C, con una superficie di 12.810 ettari. La riserva speciale di Analamazaotra rappresenta 11 specie di lemuri endemici, tra cui il famoso « Babakoto » o Indri Indri, il piu’ grande dei lemuri, una moltitudine di specie di uccelli, rettili, insetti, e numerose specie di animali, diurni e notturni. Ma l’Indri Indri, non è l’unica ragione per addentrarsi nella foresta di Andasibe-Mantadia, gli ornitologi, gli amanti delle orchidee, e gli amanti dei rettili e degli anfibi, per soddisfare la loro curiosità potranno incontrare molte specie uniche ed endemiche del Madagascar. Andasibe presenta inoltre una vegetazione lussureggiante: felci arborescenti, licheni, orchidee, piante medicinali, liane sacre ed endemiche come il Ravinala « albero del viaggiatore » ed il Vakona.

Pensione completa in hotel.

 

 

5° giorno         ANDISABE / ANTANANARIVO                                                            .                                   

Prima colazione e ritorno verso Antananarivo. Pranzo in ristorante.

Nel pomeriggio, partenza per la visita della città di Antananarivo, il cui nome originario era Analamanga (foresta blu), è comunemente chiamata anche “La città dei Mille”, nome attribuito dopo la conquista e la difesa di mille guerrieri. Fondata agli inizi del XVII secolo, ed abitata dalla Etnia Merina, che in Malgascio significa “coloro che abitano sugli altopiani” è disposta su 12 colline sacre, ad un’altezza tra i 1.200 Mt. e 1.500 Mt. Antananarivo conta più di 30.000.000 abitanti, disseminati tra innumerevoli quartieri tipici e tra loro molto differenti, percorsi da molteplici stradine e viottoli disseminati da piccoli mercatini locali. La visita di questa capitale, ci porterà ad ammirare il Palazzo della Regina “Rova”, ora in restauro, il grande boulevard dell’Indipendenza “l’esplanade di Analakely” con la sua tipica stazione ferroviaria dell’epoca. Cena e pernottamento in hotel.

               

 

6° giorno        ANTANANARIVO / MORONDAVA                                                        .                                   

Prima colazione e trasferimento all'aeroporto per prendere il volo su Morondava.

Pranzo libero. Arrivo a Morondava, une delle città storiche dei Sakalava. E la terza città portuale della costa occidentale anche se ormai il suo porto ha perso di importanza. Gli abitanti sono in gran parte Vezo, un popolo imparentato con i Sakalava che vive prelevamenti di pesca. Partenza per una breve visita della città. Dopo, trasferimento in hotel. Cena e pernottamento in hotel.

 

 

7° giorno     MORODAVA – Riserva Kirindy e Viale dei Baobab                               .                    

Prima colazione e partenza alle ore 07:30 per l’escursione alla riserva di “Kirindy” con pranzo picnic, una riserva forestale, che ha come scopo di preservare e soprattutto di evitare il disboscamento della regione. Nella foresta troveremo due specie di baobab, palme e piante medicinali. La fauna sebbene non molto ricca ospita sei specie di lemuri, 45 specie di uccelli, rettili e una rara specie di tartaruga di acqua dolce, che si trova solo nella regione e nei dintorni di Morondava. Si giunge così presso il viale più celebre del Madagascar dove una fila ininterrotta di Baobab, imponenti e suggestivi, crea uno delle immagini più popolari e ricorrenti di questo paese. Una vera e propria cartolina che soprattutto al mattino presto e al tramonto offre la luce più suggestiva. In Madagascar crescono 8 specie di baobab tra cui la diffusissima “Adansonia” che si trova soprattutto nella regione sud-occidentale. Molto più rari i baobab “Adansonia Grandidieri”, enormi, di cui è pieno il famoso “Avenue des Baobabs”. Queste sono piante straordinarie dalla forma inconfondibile che possono arrivare a vivere anche oltre 1000 anni grazie ad un’adattabilità all’ambiente senza confronti nel mondo animale e vegetale. Rientro e prima di arrivare su Morondava, scopriamo i due Baobab intrecciati, “i Baobab innamorati” e la famosa “Viale dei baobab” per ammirare il tramonto. Proseguimento su Morondava. Arrivo, sistemazione in hotel. Cena e pernottamento in hotel.

 

 

8° giorno      MORODAVA / ANTSIRABE                                                                     .

Prima colazione e partenza per Antsirabe, un piccolo villaggio tradizionale della etnia Merina, fatti di case in mattoni rossi. Sosta a Miandrivazo per il pranzo in ristorante.

Dopo, proseguimento su Antsirabe, « La ville d’eau » importante centro agricolo ed industriale. Cena e pernottamento in hotel.

 

           

9° giorno     ANTSIRABE / RANOMAFANA                                                                  .        

Dopo la prima colazione, partenza per verso Ambositra attraverso paesaggi ed altopiani dalle magnifiche risaie terrazzate (originarie dell’estremo oriente). L’interesse di Ambositra risiede essenzialmente nel suo artigianato. La prossimità della regione Zafimaniry e della verde foresta dell’Est, ne ha fatta la capitale della lavorazione del legno. L’influenza culturale Zafimaniry e Betsileo è molto importante e si ritrova attraverso i motivi tradizionali e geometrici riferiti alla vita quotidiana. Esistono numerosi laboratori artigianali specializzati nell’incisione e nella scultura del legno e nell’intarsiatura. In generale gli artigiani lavorano in piccoli locali nelle loro case e qualche volta possiamo trovarli sotto qualche albero del loro giardino. Proseguimento per Ambohimahasoa con sosta al ristorante rurale Imanasoavahiny “fait du beau aux visiteurs”. Pranzo tradizionale di cucina malgascia; durante il pranzo canti e balli di musica locale Hira gasy, caratteristica delle etnie Merina e Betsileo. Dopo pranzo partenza per Ranomafana, arrivati verso sera. Cena e pernottamento in hotel.

 

 

10° giorno     RANOMAFANA / FIANARANTOSA                                                        .                          

Prima colazione e partenza per la visita al Parco Nazionale di Ranomafana.

Il nome di questo Parco è originato dalle sorgenti termali della regione, poiché <<Ranomafana>>, significa <<acqua calda>> in malgascio. Tra i 600 metri e 1.400 metri altitudine con una superficie di 41.600 ettari,il parco e’ stato inaugurato nel Maggio del 1991. Il parco ha la sua ragione di esistere per la conservazione della sua bella foresta pluviale e pittoresca; molto densa a bassa altitudine, e montagnosa in altezza con specie di piante endemiche come le orchidee Bulbophyllum. Nello stesso tempo, il parco ospita una fauna molto ricca e ancora poco conosciuta. Ad esempio la scoperta del lemure molto raro quale l’“Hapalemur Aureus” scoperto solamente nel 1987, le specie notturne del lemure « Aye Aye », moltitudine di uccelli, di farfalle, di ragni e di animali endemici …..insetti e invertebrati. L’esistenza di cascate, di ruscelli e rilievi accidentati rende unica la caratteristica di questo parco naturale. L’endemicità della sua fauna e flora attira molti ricercatori stranieri soprattutto di nazionalità americana che hanno creato il centro di ricerca VALBIO. Il parco è attraversato dal fiume Namorona, e abitato dall’etnia dei Tanala, conosciuti per la loro abilità nel produrre il miele e la loro particolare agricoltura chiamata Tavy. Durante la vista del Parco si potranno scegliere diversi tipi di circuiti, che comportano durate da 2 a 4/6 ore di marcia, dipenderà dunque dalle capacità fisiche di ogni visitatore. Le visite saranno obbligatoriamente accompagnate da guide locali e ranger. Il parco è visitabile tutto l’arco dell’anno, preferibilmente durante la stagione secca da Maggio a Settembre.  Dopo il pranzo all’hotel, partenza per Fianarantsoa capitale dell’etnia Betsileo, e porta aperta verso il meraviglioso Sud.  Cena e pernottamento in hotel.

 

11° giorno       FIANARANTSOA / RANOHIRA                                                            .

Dopo la prima colazione, visita della città storica di Fianarantsoa chiamata Tanàna Ambony (o città alta), costruita nel XIX secolo su una collina da dove si gode una vista panoramica della regione. Con le sue scalinate, vicoli, campanili e vecchie case in mattoni circondate dalle verande, è una delle città malgasce più originali. Dopo la breve visita, partenza per Ambalavao famosa per la fabbricazione artigianale della carta di ANTAIMORO, prodotta anticamente dalla lavorazione del papiro, oggi quasi estinto e dunque di questi tempi si utilizza  la scorza dell’AVOHA macerata, lavorata e decorata da fiori naturali, rigorosamente adornati a mano. Pranzo al ristorante “Bougainvillées”. Proseguendo la nostra discesa verso il Sud, fermata alla foresta di ANJA che vi darà l’occasione di conoscere una famiglia di Lemuri Makis. Anja ci permetterà di scoprire: cameleonti, e rettili del Madagascar. Trasferimento verso Ranohira, attraversando l’immenso plateau dell’Ihorombe. Cena e pernottamento in hotel.

 

12° giorno   RANOHIRA: PARCO NAZIONALE DELL’ISALO (trekking)                    .

Dopo la prima colazione, partenza alla visita del parco dell’Isalo attraverso il magnifico circuito Namaza, con sosta alla piscina naturale formata da un piccolo corso d’acqua che scorga dalle rocce, circondata da piante acquatiche Pandanus e da palme lussureggianti.; Flora e fauna incantevole. La natura non poteva che scegliere meglio che l’Isalo per celebrare la maestosità e le ricchezze del paesaggio del Madagascar. Plausibile testimone della deriva dei continenti. Questo paesaggio di rocce è uno dei piu’ bei paesaggi Malgasci, datato di giurassico con le gole scolpite da generazioni dai profondi canyon, come il canyon dei Maky e il canyon dei Topi che formano strane ambientazioni. Numerosi raduni nell’Isalo, battezzato dai Malgasci « Colorado Malgascio » sono organizzati e possono essere pedestri o di facile interpretazione : la piscina naturale, le cascate delle ninfee, ecc…. Isalo è classato Parco Nazionale, con la convenzione dell’ UNESCO,  nel 1962  e copre una superficie di 80.000 ettari. Localizzato tra i 500 metri e i 1.200 metri di altitudine sopra il livello del mare, e’ un massiccio granitico che offre in un colpo d’occhio un uniforme rilievo in mezzo ad una prateria assomigliante la savana Africana. Una totalità di flora endemica, particolarmente il « Pachypodium » e l’ “Aloe” condividono il territorio dei lemuri : lemure Fulvus, Propitheque, ed il Verreaux, piccoli rettili, camaleonti, gechi, e varietà di insetti. Il parco contiene anche numerosi luoghi sacri degli abitanti locali, i Bara, che seppelliscono i loro morti nelle grotte dei canyon. Possibile incontro con il Lemur Fulvus Rufus, osservazione dei Pachypodium rosolatum « Baobab nano » di 50 a 60 cm che nel periodo della fioritura si ricoprono di fiori straordinariamente gialli. Pranzo picnic. Durante la visita, altra possibilità di ammirare i simpatici Lemuri Catta, dalla coda anellata bianca e nera. Alla fine pomeriggio, appuntamento con il tramonto alla finestra dell’Isalo, spettacolo sorprendente. Cena e pernottamento in hotel.

 

 

 

13° giorno  RANOHIRA / TULEAR                                                                               .

Prima colazione e partenza il Sud attraversando Ilakaka terra di ricercatori di Zaffiri, percorrendo il paesaggio tipico del Sud malgascio: vegetazione arida, baobab, e foresta spinosa. Le diverse forme d’Alo Alo, steli funerari in legno artisticamente scolpiti, abbelliscono le sepulture Sakalava, Mahafaly, Antandroy ricoperte di pitture appariscenti.

Arrivo a Ilakaka, sosta per visitare, conoscere e scoprire come sia interessante l’estrazione degli zaffiri in un territorio assai vasto e perforato da innumerevoli piccoli e grandi miniere sotterranee dove una moltitudine di ricercatori vi si applicano con grande fervore alla ricerca della fortuna di queste pietre assai preziose. Dopo la visita alle miniere, breve sosta all’atelier per scoprirne la lavorazione e osservare le magnifiche esposizioni di questi meravigliosi gioielli della natura. Nel pomeriggio proseguimento verso Tulear. All’arrivo, visita del giardino botanico di Antsokay o Arboretum. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, visita del mercato delle conchiglie. Dopo, trasferimento e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento in hotel.

 

14° giorno     TULEAR / IFATY                                                                            .

Prima colazione e partenza per Ifaty, attraversando paesaggi tipiche del Sud e la vegetazione arida, caratterizzata di una foresta spinosa. Pranzo libero. Sistemazione in mezza pensione che comprende la cena in hotel.

 

15° giorno     IFATY/ ANTANANARIVO                                                                      .                           

Prima colazione presto e camera a disposizione sino alle ore 10:00. Pranzo libero.

In tempo utile, trasferimento in aeroporto di Tulear per prendere il volo su Antananarivo.

Arrivo nella capitale, trasferimento in hotel. Cena e pernottamento in hotel.

 

16° giorno     ANTANANARIVO/ MILANO                                                                   .

Dopo la prima colazione trasferimento in aeroporto e volo di rientro per Milano. Pasti. Intrattenimento e pernottamento a bordo.

 

 

17° giorno     MILANO / AOSTA                                                                                   .

Arrivo in mattinata, ritiro dei bagagli e trasferimento per la Valle d’Aosta.

 

 

 

GIORNO

ITINERARIO

HOTEL o similare

LOCALITÀ

23/04/19

Addis Abbeba – Antananarivo

Le Louvre

Antananarivo

24/04/19

Antananarivo – Andasibe

Mantadia Lodge

Andasibe

25/04/19

Andasibe

Mantadia Lodge

Andasibe

26/04/19

Andasibe – Antananarivo

Le Louvre

Antananarivo

27/04/19

Antananarivo – Morondava

Palissandre Cote Ouest

Morondava

28/04/19

Morondava

Palissandre Cote Ouest

Morondava

29/04/19

Morondava – Antsirabe

Couleur Cafe

Antsirabe

30/04/19

Antsirabe – Ranomafana

Thermal Hotel

Ranomafana

01/05/19

Ranomafana – Fianarantsoa

Zomatel

Fianarantsoa

02/05/19

Fianarantsoa – Ranohira

Isalo Rock Lodge

Ranohira

03/05/19

Ranohira

Isalo Rock Lodge

Ranohira

04/05/19

Ranohira – Tulear

Moringa

Tulear

05/05/19

Tulear – Ifaty

Les Dunes d’Ifaty

Ifaty

06/05/19

Ifaty – Tulear – Antananarivo

Le Louvre

Antananarivo

Richiedi informazioni

Ricerca viaggi